Mirco B log - Mirco B

Vai ai contenuti

Chi è ANONYMOUS?

Mirco B
Pubblicato da in Informazione · 15 Novembre 2012
Tags: Hacker

Sono più o meno 4 anni che ANONYMOUS fa tremare internet con attacchi hacker. I membri si definiscono "moderni combattenti per i diritti civili", per le autorità sono una banda di terroristi informatici. Vediamo di saperne qualcosa in più:

COSA VUOLE ANONYMOUS?
All'inizio era soltanto una forma di protesta contro la setta Scientology. Poi Anonymous ha iniziato ad attivarsi contro ogni forma di censura e contro i dittatori, i violatori dei diritti umani, i distruttoridell'ambiente e anche contro aziende private. Non tutti gli attivisti di Anonymous perseguono questi obiettivi, anche perchè nessuno può parlare a nome degli attivisti stessi.

GLI ANONYMOUS SONO DEI CRIMINALI?
Non esattamente, perchè Anonymous non si occupa di truffe e raggiri.
Anonymous vede se stesso come un movimento sociale che si batte per la libertà di espressione. Ma il gruppo spesso ignora le leggi e molte azioni risultano quindi illegali. In alcuni stati, gli attivisti sono pertanto considerati come un "gruppo terroristico".

COME SI E' CREATO ANONYMOUS?
Anonymous ha iniziato a diventare pubblico dal 2008, ma le origini del collettivo risalgono a molto prima. Circa dieci anni fa internet cresceva in popolarità e iniziavano a diffondersi le prime piattaforme sulle quali venivano pubblicati testi e immagini in forma completamente anonima. Proprio su queste piattaforme naque Anonymous.

COSA SIGNIFICA LA MASCHERA?
Il volto sorridente di plastica ha contribuito notevolmente alla reputazione di Anonymous. E' il volto di Guy Fawkes, colui che cercò di far esplodere il Parlamento britannico 400 anni fa. La maschera è la caratteristica distintiva degli attivisti Internet. In manifestazioni e messaggi video i membri la usano come mimetizzazione. Anonymous ha scelto questo simbolo per una ragione poco storica: nel film "V come Vendetta" i combattenti per la libertà si travestivano con questa maschera quando agivano contro il governo totalitario.

QUALI SONO LE AZIONI PIU' SPETTACOLARI?
2008 PROJECT CHANOLOGY:
Quando su YouTube venne pubblicato un video di Scientology con Tom Cruise, Anonymous lancia attacchi internet ed organizza dimostrazioni.
2010 OPERATION PAYBACK:
Anonymous attacca in particolare le istituzioni finanziarie che aderiscono al blocco dei conti della piattaforma Wikileaks.
2011 OPERATION SONY:

Anonymous lancia attacchi al PlayStation Network, dopo che Sony aveva citato in giudizio due hacker che si occupavano di giochi per la console. Rimane da chiarire se Anonymous sia responsabile anche del furto dei dati di milioni di utenti del network Sony.
2011 OPERATION ZETA:
L'azione è rivolta controi boss messicani della droga. QUando fu preso un attivista come ostaggio, Anonymous minacciò di pubblicare gli indirizzi dei signori della droga. L'attivista venne rilasciato.

CON QUALI ARMI ATTACCANO GLI ANONYMOUS?

Quando Anonymous attacca su internet, di solito lo fa con un mirato sovraccarico di un sito web. Migliaia di computer inviano ad un sito tante richieste fino ad ottenere l'interruzione del servizio.
Anonymous di solito utilizza l'applicazione "LOIC" che può essere usata da migliaia di persone, ma questa lascia tracce rivelatrici e gli attaccanti possono essere facilmente scovati. La nuova arma di Anonymous , "RefRef", può invece far crollare un sito web sfruttando anche un solo computer e colui che utilizza questo strumento software praticamente non può essere rintracciato.

QUANTI MEMBRI HA ANONYMOUS?
Anonymous non è una sorta di club: si partecipa direttamente. Migliaia di persone sono coinvolte nelle azioni del gruppo e ciascuno decide da se a cosa vuol partecipare. Ufficialmente non ci sono Leader o gerarchie e questo rende molto difficile riconoscere se un'azione, un video o una lettera siano effettivamente collegati con Anonymous.


I MEMBRI DI ANONYMOUS SONO STATI MAI ARRESTATI?

Si. In Spagna, Regno Unito e USA sono stati arrestati decine di sostenitori di Anonymous. In attacchi a siti web sono stati registrati i loro indirizzi internet (IP) e da qui il loro indirizzo reale. Attualmente è in corso un'intensa attività investigativa da parte dell'FBI e dell'Interpol sul gruppo hacker LulzSec e sui presunti vertici di Anonymous. Secondo gli investigatori dell'FBI, lo scorso anno è caduto nella loro rete "Sabu", uno dei top hacker di Anonymous. Accusatodi cyberattacchi contro grandi imprese e istituzioni governative, il ventottenne padre di famiglia si è pentito ed ha fornito l'identità di diversi attivisti Anonymous che sono stati in seguito arrestati.

COME SI INCONTRANO GLI ATTIVISTI ANONYMOUS?
Sopratutto su internet, com'è naturale. Per mantenere anonime le conversazioni, i membri parlano in IRC su uno spazio protetto: qui discutono e decidono nuove azioni. Per inciso, anche se si dovessero incontrare nella vita reale, gli utenti Anonymous si chiamerebbero solo con i loro nomi in codice.

  




Nessun commento

22/07/2019
Privacy Policy
Torna ai contenuti