Mirco B log - Mirco B

Vai ai contenuti

Windows XP Update 2014

Mirco B
Pubblicato da in PC ·
Tags: windowsxpupdateaggiornamento


Partiamo considerando il fatto che i PC che usano ancora Windows XP sono in genere piuttosto datati, con un hardware che non riuscirebbe a reggere ( come si dovrebbe ) Windows 7 o Windows 8.1.
Vediamo allora alcune alternative "leggere", sia per quanto riguarda l'hardware, sia per quanto riguarda i costi: tutte le alternative proposte qui sono infatti gratuite e open source.
Stiamo naturalmente parlando di sistemi basati su GNU/Linux.
Se un sistema sembra essere adatto allo scopo di sostituire il buon vecchio Xp, basterà scaricare l'immagine ISO dal sito ufficiale e masterizzarla su DVD o in alternativa caricarla su pendrive tramite il programma UNetbootin (
http://unetbootin.sourceforge.net ).
Tutto questo è possibile farlo a costo zero in quanto questi software sono open source e quindi liberamente utilizzabili.

Il primo della lista è senz'altro
XPUBUNTU, distribuzione GNU/Linux progettata per gli utenti italiani che vogliono sostituire il loro Windows XP con un sistema operativo libero, gratuito e veloce.



Va detto che di GNU/Linux esistono tante versioni diverse, dette distribuzioni o "distro". Una delle più famose per facilità d'uso è senz'altro Ubuntu, e proprio da qui deriva il progetto XPubuntu: una distro snella e leggera ma con tutti i principali programmi di uso comune già installati ( come ad esempio la suite LibreOffice).
Lo stesso dicasi per Flash Player e i vari codec audio e video per riprodurre fin da subito qualsiasi tipo di file multimediale.
Caratterizzato da un avvio rapido, il consumo di RAM e il carico di lavoro sul processore sono invece più o meno quelli di Windows XP, così come l'interfaccia grafica che è davvero molto simile a quella originale di XP.

L'ISO pesa appena 1 GB, e questo significa  che qualche utile programma è rimasto fuori ( come GIMP ), ma è comunque possibile scaricare nuovi programmi da
Ubuntu Software Center: basta cercare il nome del programma per leggere la scheda completa e installarlo automaticamente.

Link per il download:

1 xpubuntu-1204.iso

2 xpubuntu-1204.iso

PRO
Sistema stabile e veloce
Malware inesistenti
Interfaccia in stile Windows XP

CONTRO
Richiede Internet per aggiornare i pacchetti dopo l'installazione.

REACTOS

Il sistema operativo libero più simile a Windows è certamente
ReactOs.
I suoi sviluppatori hanno cercato di capire come fosse stato scritto il codice di Windows NT per riscriverlo da zero. Non avendo potuto avere accesso al codice sorgente Microsoft, la loro attività è assolutamente legale: Microsoft può brevettare il codice utilizzato per realizzare un programma, ma non può inpedire che altre persone realizzino  un programma che con un codice diverso, fa più o meno le stesse cose. Ne risulta quindi che ReactOs è un "clone legale" di Windows. Il suo kernel è progettato per essere compatibile con il kernel di Windows NT, e la maggior parte dei programmi che girano su sistemi Microsoft sono in grado di girare nativamente su ReactOs.



Nonostante gli sviluppatori cerchino di mantenere solo i tratti positivi di Windows, questo sistema ha anche tante pecche tipiche degli OS di Redmond, come ad esempio le famigerate BsoD ( schermate blu di crash ), peraltro piuttosto frequenti dato il sistema non ancora stabile.
Può però essere una buona alternativa per chi non ha voglia di cambiare le proprie abitudini, l'interfaccia infatti è una sorta di mix tra Windows 98 e Windows Xp.
I requisiti di sistema sono identici a quelli di XP, al momento il sistema funziona solo a 32 bit, quindi sui nuovi sistemi sarà possibile usare solo 4 GB di Ram.

Sito ufficiale di sviluppo : www.reactos.org/it

PRO
Interfaccia grafica molto simile a quella di Windows XP
I programmi per Windows girano nativamente senza emulatori

CONTRO
E' più instabile di Windows ( dato che è ancora una Alpha )
Ha gli stessi problemi di sicurezza di Windows ( virus, Worm, Trian, ecc. )
Non esiste ancora nessuna utility per l'aggiornamento del sistema

KUBUNTU




Tra tutte le distribuzioni GNU/Linux derivate da Ubuntu, Kubuntu è quella che graficamente assomiglia di più a Windows. E' oltremodo la più configurabile: infatti è possibile modificare qualsiasi cosa con un paio di clic. La grafica, però, è fin troppo ricca, gravando sulle risorse di sistema. Per funzionare sono necessari almeno 512 MB di Ram.
La distribuzione viene fornita tramite un'immagine DVD, che quindi integra molte applicazioni utili. Inoltre disponendo di una connessione Internet in fase di installazione, è possibile aggiungere altri componenti.
Kubuntu è molto stabile: il crash di un programma non provoca il blocco del sistema operativo. Una nuova versione di Kubuntu viene rilasciate ogni sei mesi, ed è possibile aggiornare l'intero sistema con solo clic come si fa per l'aggiornamento di un normale programma senza ricorrere a formattazioni o strane e complicate procedure.
Va ricordato che i programmi Windows possono girare su Kubuntu tramite l'applicazione Wine.

Sito ufficiale: http://www.kubuntu.org/

PRO
Grafica molto curata e molto simile a Windows
Malware inesistenti
Parco applicazioni e driver completo già al primo avvio.

CONTRO
Necessita di 512 MB di Ram
Per la lingua italiana e i codec serve una connessione ad Internet durante l'installazione.






Nessun commento


17/05/2019
Privacy Policy
Torna ai contenuti